28 Settembre 2020
News

Attivazione biologica (seconda parte) : Di cosa si tratta ?

11-03-2019 09:00 - Trattamento scarichi
In questa seconda parte faremo una carrellata sui componenti protagonisti dell'attivazione biologica ossia i batteri, gli enzimi, le spore :

BATTERI
Generalità
Anche se alcuni batteri possono causare determinate malattie, moltissimi di loro non solo sono assolutamente innocui, ma sono particolarmente utili.
La positiva influenza di questi numerosissimi organismi microscopici nella nostra biosfera è inestimabile.
Per esempio, senza i batteri, la terra non sarebbe fertile! (tutti gli animali e vegetali dipendono dalla fertilità del suolo al fine di ricavarne elementi essenziali alla vita). Molteplici specie batteriche sono deputate alla decomposizione delle sostane organiche, alla fermentazione ed al fissaggio dell'Azoto atmosferico.

Cicli riproduttivi
A condizione di ritrovarsi in ambiente adatto alla crescita, i batteri si riproducono ad un tasso molto rapido: le cellule si dividono ogni circa 30 minuti. Per cui ogni singolo battere produrrà 4 cellule identiche alla fine della prima ora, 16 alla fine della seconda ora e circa un milione (1.000.000) alla fine della quindicesima ora.
Gli attivatori biologici professionali, contenenti parecchi milioni di batteri selezionati per millilitro o grammo, quando vengono inoculati in un sistema chiuso, la loro riproduzione batterica porta a numeri astronomici di cellule che, per le loro caratteristiche benefiche ed efficienti, risolveranno molti dei peggiori problemi di inquinamento.

Condizioni ambientali

  • Nutrimento
I batteri devono ottenere dall'ambiente che li circonda tutti gli elementi nutritivi necessari per i loro processi metabolici e riproduttivi. Il loro cibo deve essere in soluzione nell'intorno della singola cellula.

  • Temperatura
Anche se particolari specie batteriche vivono e si riproducono in temperature estreme, per i nostri batteri (classificati come mesofili) si puo' considerate adeguata ogni temperatura che si trovi tra 10 e 50 gradi C. La crescita si riduce in modo sensibile sotto i 5 gradi C e si possono gia' verificare i primi danni cellulari alle cellule vegetative (non spore)a temperature superiori ai 60 gradi C. Le spore batteriche tuttavia possono essere sottoposte a temperature superiori senza subire danni alla loro struttura.

  • pH
Ogni battere ha un proprio campo di pH entro il quale le crescita e' possibile. Per ceppi particolarmente adattabili 'estensione puo' toccare anche i 3 valori di pH intorno al valore neutro (pH 7).

  • Umidità
I batteri richiedono umidità. Cio' puo' essere chiaramente compreso rendendosi conto che i batteri possono assorbire il loro cibo solo in forma solubile attraverso un processo chiamato di "diffusione" attraverso la parete cellulare. Quindi senza sufficiente umidita' non e' possibile introduzione del cibo e la secrezione dei metaboliti.

  • Ossigeno
Differenti specie batteriche dimostrano comportamenti diversi con l'ossigeno presente nell'aria. Le specie che necessitano dell'ossigeno per la loro sopravvivenza sono chiamate aerobie. Altre crescono solo in assenza di ossigeno libero e non sono in grado di utilizzarlo per la loro respirazione, queste sono chiamate anaerobie. Altre ancora possono crescere in ambedue le condizioni e sono chiamate anaerobie facoltative

ENZIMI
Generalità
Come gia' detto le varie specie batteriche possono differire molto nella loro attività fisiologiche. Esistono diversi modi per assicurare l'energia necessaria al supporto delle differenti attività cellulari ed il "materiale di costruzione" necessario alla creazione delle nuove cellule nel processo riproduttivo, ma sono sempre collegate alle varie azioni enzimatiche.

Esempio di azione enzimatica
Molti tra gli enzimi prodotti dai batteri fuoriescono dalla parete cellulare e funzionano quindi al di fuori della cellula stessa. Essi vengono chiamati enzimi extra-cellulari. Hanno un funzionamento assolutamente analogo agli enzimi prodotti nel nostro tratto intestinale, i quali hanno lo scopo di ridurre le dimensioni e la complessita' delle varie molecole organiche che costituiscono il cibo. Questo processo di degradazione si chiama idrolisi. L'idrolisi, che converte solidi in sostanze solubili in acqua e successivamente, da grandi molecole solubili in altre di dimensioni più piccole, è l'essenza stessa del processo digestivo.


FORMAZIONE DELLE SPORE
Solo alcune specie batteriche sono in grado di produrre le spore. Esse si formano normalmente quando le condizioni ambientali diventano critiche per la sopravvivenza della cellula stessa.

Le spore batteriche sono estremamente stabili e resistenti al calore, aridità, luce, biocidi ed altre sostanze normalmente tossiche per la cellula originalmente vegetativa. Le spore sopravvivono per molti anni.

Quando le condizioni ambientali ri-diventano accettabili, ogni spora germina e sviluppa una cellula vegetativa identica a quella che la ha formata originariamente, e l'attività batterica riprende come prima.

RISULTATO
Per ottenere una, rapida ed assolutamente naturale, eliminazione degli scarti organici si inoculano microrganismi opportunamente selezionati che, competendo con le specie meno efficienti e potenzialmente dannose, riporteranno i suoli e le acque alle loro condizioni originarie.

I principali vantaggi sono: gli odori molesti sono soppressi eliminando la loro stessa sorgente. Si riducono quindi BOD, COD, solidi sospesi, acidi grassi volatili.

Al termine della degradazione batterica si ritroverà principalmente acqua (H2O) e anidride carbonica (CO2) e, naturalmente, tutti gli elementi non bio-degradabili.

Per conoscere le nostre soluzioni riguardanti l'attivazione biologica contattateci al seguente indirizzo e-mail.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio