30 Settembre 2020
Faq

La cucina della nostra casa di riposo, prepara quotidianamente oltre 500 pasti. Con questa mole di lavoro gli scarichi hanno bisogno di essere trattati adeguatamente. Le spese per l´intervento delle aziende di Spurghi sono altissime. Come possiamo fare?

22-02-2016 - DOMANDE E RISPOSTE
risposta:
Con questo numero di pasti prodotti, ma anche in casi minori, il continuo lavaggio di piatti, utensili da lavoro, pentole, coltelli,teglie e quant´altro generano un refluo si acqua "grassa" che passando negli scarichi, a lungo andare, può anche provocare dei rallentamenti del normale deflusso. Settimana dopo settimana, se non appositamente affrontato, questo aspetto può diventare un problema.
La soluzione in questi casi è l´utilizzo preventivo del nostro FREEPIPE-E, degradatore enzimatico liquido.

La sua speciale formulazione permette al prodotto utilizzato di agire con una duplice azione:
Azione degradatrice:
Degrada e disgrega i residui organici che normalmente si possono trovare negli scarichi, nei pozzetti e nella fossa biologica.
Azione protettiva:
Dopo aver degradato i residui organici, l’utilizzo costante del prodotto protegge le tubature e le superfici che ne vengono a contatto limitando così la possibilità di nuovi problemi nel breve e medio periodo

Il FREEPIPE-E, può essere utilizzato manualmente oppure, mediante dosatori automatici. In entrambe i casi la costanza del trattamento garantisce ottimi risultati eliminando sia il problema di un lento deflusso delle acque e sia la proliferazione dei cattivi odori.

Per qualsiasi ulteriore informazione, sulle dosi e sulle modalità di utilizzo, prendere visione della scheda tecnica.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account