13 Novembre 2019
[]

News

Biofilm: possibile presenza anche nei vostri scarichi .

29-10-2019 15:57 - Trattamento scarichi
Le tubature dei vostri bagni, delle vostre docce o gli scarichi delle vostre cucine possono nascondere un problema ben più grosso di quanto si possa pensare. Normalmente quando si pensa a problemi derivanti dagli scarichi si pensa ad uno scarico otturato, con un lento deflusso del refluo
oppure a scarichi maleodoranti.

L'accumulo di residui che si sono consolidati all'interno di uno scarico oltre a favorire i problemi indicati in precedenza, ossia intasamenti, occlusioni, lento deflusso e proliferazione di cattivi odori, può aver generato del biofilm nelle tubature.
Cosa sono i biofilm? Secondo l'enciclopedia Treccani il biofilm è una“sottile pellicola di microrganismi adesa a un supporto solido inerte immerso in un mezzo liquido di crescita”.

Pericolo biofilm
Capelli, sapone e pelle morta. Ma anche residui di cibo come carne, albumi, frutta e verdura. Tutto questo può causare blocchi di lavandini, vasche o piatti doccia. Nello specifico, questi residui vanno a depositarsi nella curva a a U delle tubature. Qui creano il loro habitat trasformandosi in microorganismi batterici.
All’interno del biofilm i batteri crescono lentamente, formando micro colonie. Le cellule di questo microrganismo si possono staccare generando a loro volta “nuove vite”. E nuove colonie. Abbastanza inorriditi? Ecco: pensate a questi “esseri” depositati nei tubi del lavandino, del bidet. O della vasca da bagno. Ragionate sul fatto che sono in grado di “camminare”. E di fuoriuscire dalle tubature.

I rischi
Lavare regolarmente capelli e corpo consente un accumulo di Fusarium solani (un fungo), che può portare a danni permanenti alla vista. Mentre le infezioni del tratto urinario possono essere dovuti all’Enterobacter. Quest’ultimo vive nelle cloache. Nei wc. E nei bidet.
Il dato preoccupante è che questi batteri possono essere diffusi anche attraverso semplici “schizzi” d’acqua. L’East Anglia University (Norwich - UK) ha condotto uno studio sulla presenza di ospiti sgraditi nei nostri scarichi.

“Lavandini e scarichi sono serbatoi inquinati da microbi. Molti di questi sono patogeni e presentano vere e proprie minacce alla salute”. Tutti gli ambienti umidi e caldi sono saturi di batteri. I ricercatori hanno notato che l’Escherichia coli e Salmonella sono i più diffusi nelle case. Figurarsi negli ospedali, negli alberghi o nei centri sportivi ad alta frequentazione. L’argomento farebbe venir voglia di non uscire di casa.

Cosa fare?
Una volta formati, i biofilm sono difficili da debellare. Diventano immuni agli agenti di pulizia (cloro resistenti). La prevenzione è la miglior cura. Pulizia, rimozione di residui, e un trattamento periodico a base di prodotti biologici devono essere abitudini quotidiane.

‘Si consiglia di non scaricare residui di cucina nel lavello. È buona norma raccogliere eventuali avanzi solidi di cibo. Attenzione ai tappi di dentifricio: sono i primi a infilarsi negli scarichi.
Limitare l’utilizzo dei detersivi in polvere. Fanno fatica a sciogliersi e spesso formano degli accumuli: quando si seccano diventano veri e propri tappi. Moderare le quantità di carta igienica e soprattutto munirsi di quella di ottima qualità in modo da favorire la degradazione a contatto'acqua. E ovviamente evitare che il wc sia un cestino per filtri di sigarette, bastoncini per le orecchie o cotone. Attenzione ai capelli negli scarichi. Possono sembrare pochi e innocui, ma giorno dopo giorno, insieme ad altri residui, formano un’ostruzione fitta e impenetrabile. Persino agli agenti chimici.

Ecco tre semplicissimi accorgimenti per evitare intasamenti e presenza di biofilm. Installate griglie sugli scarichi del lavello, della doccia e del lavabo. Sono comunissime, economiche e facili da trovare in commercio.

Eseguite con costanza la pulizia degli scarichi, la frequenza la dovete decidere voi in funzione dell'intensità e delle frequenza di utilizzo. A casa vostra probabilmente è sufficiente arrangiarsi con i metodi della nonna (Mescolate del bicarbonato di sodio con mezza tazza di aceto e aggiungete una tazza di acqua bollente).
Se invece non siete a casa vostra e avete bisogno di prodotti appositamente studiati per questo ambito non esitate a contattarci.

Inviando una mail a questo indirizzo, potete ricevere gratuitamente la nostra guida al trattamento degli scarichi con le informazioni riguardanti la pulizia periodica, la disocclusione, la sanificazione delle canalizzaizone oppure il trattamento enzimatico contro gli odori.

Bibliografia:
Appl Environ Microbiol 2017 - Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science
Stile.it - La Stampa


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa sulla privacy
In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito internet www.intech-cr.com in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Si tratta di un´informativa per il trattamento dei dati personali che è resa anche ai sensi dell´art. 13 Decreto legislativo 196/03 (di seguito Codice privacy) per gli utenti dei servizi del nostro sito, che vengono erogati via internet.
L´informativa non è valida per altri siti web eventualmente consultabili attraverso i nostri links, di cui la INTECH-CR SRL non è in alcun modo responsabile.

Il Titolare del trattamento:
Il Titolare del trattamento dei dati personali, relativi a persone identificate o identificabili trattati a seguito della consultazione del nostro sito, è la INTECH-CR SRL presso la sede legale di Via Polda 2/a, 37012 Bussolengo (VR).

Luogo e finalità di trattamento dei dati:
I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso società in outsourcing appositamente incaricata e i contenuti sono curati da dipendenti/collaboratori della INTECH-CR SRL

Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso a terzi. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di servizi sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e non sono comunicati a soggetti terzi salvo che la comunicazione sia imposta da obblighi di legge o sia strettamente necessario per l´adempimento delle richieste.


TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione:
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell´uso dei protocolli di comunicazione di internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l´orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore ..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all´ambiente informatico dell´utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull´uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l´elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l´accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dagli utenti:
L´invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell´indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Sintetiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi.

Cookies:
Per cookies si intende un elemento testuale che viene inserito nel disco fisso di un computer solo in seguito ad autorizzazione. I cookies hanno la funzione di snellire l´analisi del traffico su web o di segnalare quando un sito specifico viene visitato e consentono alle applicazioni web di inviare informazioni a singoli utenti. Nessun dato degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

Facoltatività del conferimento dei dati:
A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l´utente è libero di fornire i dati personali per richiedere i servizi offerti dalla società. Il loro mancato conferimento può comportare l´impossibilità di ottenere il servizio richiesto.

Modalità di trattamento dei dati:
I dati personali sono trattati con strumenti informatici automatizzati, per il tempo necessario a conseguire lo scopo per il quale sono stati raccolti.
Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati:
I soggetti cui si riferiscono i dati hanno i diritti previsti dall´art. 7 del Codice privacy che prevede, tra gli altri, il diritto di conoscere la presenza dei suoi dati e di ottenere la cancellazione, la rettifica, l´aggiornamento dei dati stessi rivolgendosi al Titolare del trattamento in persona della INTECH-CR SRL all´indirizzo e-mail info@intech-cr.com.
torna indietro leggi Informativa sulla privacy  obbligatorio